sabato 21 giugno 2008

Stesso problema di Mattia!

http://www.camillalastellachebrilla.it/
andate su questo link ,cari dobbiamo crescere ancora per arrivare dove "quelli" di fuori gia' ci sono
!
Per Davide il padre di Mattia: Vedi nelle varie sezioni,che l'asl di appartenenza della famiglia di Camilla ha garantito il 70 per cento dei costi per il primo anno di terapia, vedi di percorrere questa strada!
Per noi che dire sforziamoci, la meta e' lontana ma si deve raggiungere.

venerdì 20 giugno 2008

TAGLIA DA ...............Ricercato

Sono appena tornato da lavoro,
sono stanco ma nonostante tutto con un panino in mano sto scrivendo.
Per prima cosa Ringrazio sia Annamaria che Alfredo che chi in un modo chi nell'altro hanno cercato di contattarmi ma senza successo.
Sono circa un mese e mezzo che stiamo lottando un po Angela che va su e giù, io il mio lavoro
le figlie con i loro vari esami di maturità la linea della adsl che non andava.
Spero che anche per Noi ci possa essere un po di tregua.
Adesso vi Saluto vorrei riposare un po
CIAO spero di poter ho essere contattato se per caso ho la possibilità di essere in linea
LUCIANO M

Siamo stati a Monteforte







Abbiamo trascorso tre giorni a Monteforte Irpino un bel posto, ottimo per trascorrere qualche giornata serena con la famiglia. Siamo andati per cucinare per il 4° distretto Valdese - Metodista che comprende l'area delle regioni meridionali,in preparazione del Sinodo nazionale che si svolgerà a Torre Pelice nel mese di agosto 2008.Nel villaggio ci sono varie casette di legno ed anche stanze in muratura,dove si puo'trascorrere la notte ed una cucina grande dove cucinare e una mensa per circa 70 persone,il luogo e' tranquillo non lontano dal centro abitato e in mezzo al verde.

mercoledì 18 giugno 2008

Incontriamoci con un sorriso




Dovreste conoscere ciò che vuole dire povertà, forse la nostra gente ha molti beni materiali, forse ha tutto, ma credo che se guardiamo nelle nostre case, vediamo quanto è difficile talvolta trovare un sorriso e il sorriso è il principio dell'amore. Allora incontriamoci con un sorriso e una volta che abbiamo cominciato l'un l'altro ad amarci diviene naturale fare qualcosa per gli altri.


(Madre Teresa)

Noi che possediamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, a volte anche il superfluo, non siamo capaci di gioire e spesso siamo persino avari nello spendere una parola buona o nel donare un semplice sorriso a coloro che vivono accanto a noi. L'amore e il dono di se' agli altri sono alla base di una vita veramente piena e appagante. Vi voglio invitare a riflettere sulle parole di Madre Teresa:"Incontriamoci con un sorriso e una volta che abbiamo cominciato l'un l'altro ad amarci diviene naturale fare qualcosa per gli altri". Un forte abbraccio Franca

martedì 17 giugno 2008

Mi rialzero'

Ho visto questo video sul blog di Imma Altieri. è un canto molto bello.

Non ho la traduzione, so' che il titolo in  italiano  e' "Mi rialzero'" Ve lo propongo .

10 regole per essere felici

Guardate questo video. Carino... non è vero?
video

Poesie indimenticabili...

Se

Se… riesci a non perdere la testa,
quando tutti intorno a te la perdono e ti mettono sotto accusa;

Se… riesci ad aver fiducia in te stesso, quando tutti dubitano di te,
ma a tenere nel giusto conto il loro dubitare;

Se… riesci ad aspettare, senza stancarti di aspettare,
o, essendo calunniato, a non rispondere con calunnie
o, essendo odiato, a non abbandonarti all’odio
pur non mostrandoti ne troppo buono ne parlando troppo da saggio;

Se…riesci a sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;

Se…riesci a pensare, senza fare dei pensieri il tuo fine;

Se…riesci, incontrando il Successo e la Sconfitta
a trattare questi due impostori allo stesso modo;

Se… riesci a sopportare di sentire le verità che tu hai dette,
distorte da furfanti che ne fanno trappole per sciocchi,
o vedere le cose per le quali tu hai dato la vita, distrutte
e umilmente, ricostruirle con i tuoi strumenti ormai logori;

Se…riesci a fare un sol fagotto delle tue vittorie,
e rischiarle in un sol colpo a testa e croce,
e perdere, e ricominciare daccapo
senza dire mai una parola su quello che hai perduto;

Se… riesci a costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi
a sorreggerti, anche dopo molto tempo che non te li senti più,
ed a resistere quando ormai in te non c’è più niente,
tranne la tua volontà che ripete …resisti;

Se…riesci a parlare con la canaglia senza perdere la tua onestà,
o a passeggiare con il re senza perdere il senso comune;

Se…tanto amici che nemici non possono ferirti;

Se…riesci a colmare l’inesorabile minuto,
con un momento fatto di sessanta secondi;

Tu hai la terra e tutto ciò che è in essa e quel che più conta………
…………SARAI UN UOMO…….figlio mio!
Rudyard Kipling

La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E' la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: " Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? "
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c'è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicchè gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri.
Nelson Mandela

Grammatica Napoletana, ragazzi e' da leggere!

il napoletano....

IL NAPOLETANO HA LE SUE REGOLE GRAMMATICALI FISSE

KE SE VANNO APPLICATE

SI PUO' TRANQUILLAMENTE PARLARE IL NAPOLETANO!!!

Prima di tutto in napoletano ci sono delle parole ke vanno assolutamente ripetute 2 volte altrimenti non si riesce a dare il giusto senso alla frase! Per esempio:
LENTAMENTE: KIAN KIAN
ADAGIO, ke è molto simile, : CUONC CUONC
COMPLETAMENTE: SAN SAN
METICOLOSAMENTE: PIL PIL
DISTESO: LUONG LUONG..ke se uno sta disteso rigidamente diventa TISC TISC!!!
Ma difficoltà maggiori si hanno con:
ALL'ULTIMO MOMENTO: NGANN NGANN
e DI NASCOSTO: AUM AUM
Poi ci sono gli ' avverbi di tempo ' :
ADESSO: MO'.....
IN QST MOMENTO: MO' MO' basta ripeterlo due volte!
Ma la stessa regola vale anke per il ' passato ' :
ALLORA: TANN
IN QUEL MOMENTO: TANN TANN
Poi ci sono le iniziali di parole le parole inizianti per ' p ' diventano ' ch ':
PIOVE: CHIOV
PIANGERE: CHIAGNR
PIOMBO: CHIUMM
Mentre le parole inizianti per ' g ' perdono la g iniziale nunz sà c fin fà,
GIORNO: IUORN
LA GATTA: A' IATT
GENERO: O' IENNR
Ma credetemi la difficoltà maggiore la si trova con le parole inizianti per ' s ' ke in napoletano prendono la ' n ' apostrofata!!!
SPORCO: N' ZVAT
SPOSATO: N'ZURAT
SOPRA: N'GOPP
SUGNA: N'ZOGN
Poi il bello del napoletano è il ' VERBO ECCERE ' un verbo unico al mondo ke si coniuga proprio a seconda se una persona sta vicina o lontana a seconda se è singolare o plurale, all'indicativo presente il verbo ECCERE fà : OICCAN, OILLOC, OILLAN al plurale: EBBICCAN, EBBIGLIOC, EBBILLANN.
Poi il napoletano ha una capacità di sintesi eccezzionale a volte una massimo due parole riescono a concretizzare concetti che in italiano sono lunghissimi!
La lettera ' e ' da sola significa DEVI: L'E Ià FRNì = LA DEVI SMETTERE

La lettera ' i ' da sola significa ANDARE: C N VULIMM ì = CE NE VOGLIAMO ANDARE
Oppue per esempio ' scoprire frequentazioni comuni dopo un lungo periodo di tempo' = ASCììì A' PARIENT!!!
Oppure cercare di convincere una persona a fare una qualke cosa ke altrimenti non avrebbe mai fatto: A' BABBIààà!
Meccanismo congegno elettronico mal funzionante: KIUOV
Parlare apertamente di una persona di cui non si vuole dire esplicitamente il nome: L'AMICO FRIZZ!!! Ma chiudo definitivamente con quella ke per me è stata la difficoltà maggiore,gli aggettivi possessivi MIO, TUO, SUO ke in napoletano si mettono soltanto l'iniziale alla fine
della parola stessa:
MIO PADRE: PATM
TUO PADRE: PATT
Ma dovete fare molta attenzione xkè ' suo padre ' non è PATS, ma: O' PADR E KILL!!!è irregolare!!!

lunedì 16 giugno 2008

Carissima Sandra tanti auguriiii!!!

n_giglio_media[1] Ti vogliamo dire che tu non dimentichi nessuno ed anche  noi non lo vogliamo dimenticare,che oggi 16 giugno e' il tuo compleanno .Baci Annamaria e Gaetano.

domenica 15 giugno 2008

FORSE MEGLIO DIRE ANCHE . . . . LA MIA.

UN PO' DI TEMPO FA' PUBBLICAI UN POST IN CUI CONDIVIDEVO CON VOI UN QUALCOSA DI BRUTTO E VERAMENTE GRAVE CHE MI STAVA CAPITANDO.NON CHIESI AIUTO ECONOMICO MA SOLO DI STARMI VICINI E DI PREGARE PER LA MIA FAMIGLIA. TRA VOI C'E' STATA UNA PERSONA CHE LEGGENDO SI E' POSTA IL PROBLEMA DI CAPIRE SE DIETRO CIO' CI FOSSE BISOGNO DI DENARO ED EBBE CONFERMA DA UN AMICO COMUNE.DA QUEL MOMENTO DIVERSE PERSONE SI SONO INTERESSATE A ME E AL PROBLEMA.NON FACCIO NOMI PERCHE' MI E' STATO CHIESTO DI FAR RESTARE NELL'ANONIMATO ALCUNE AZIONI. E STATO UN SUSSEGUIRSI DI EMOZIONI E DI DELUSIONI.LE DELUSIONI SONO LEGATE ALLE PERSONE CHE NON SI SONO FATTE VIVE NEMMENO CON UNA TELEFONATA .POI MI SONO RESA CONTO CHE L'AFFETTO O C'E' O NON C'E'. LA DELUSIONE E' LEGATA A QUELLE PERSONE CHE MI HANNO DETTO SE NON CI DICI DI COSA SI TRATTA NON POSSIAMO AIUTARTI.EPPURE AVEVO CERCATO DI FAR INTENDERE CHE SI TRATTAVA DI UN ARGOMENTO MOLTO GRAVE E DELICATO.LE EMOZIONI SONO LEGATE A UNA PERSONA CHE PER ESSERE SICURA CHE POTESSI AFFRONTARE LA SITUAZIONE IMMINENTE HA ANTICIPATO DA SOLO L'INTERA CIFRA INIZIALE.LE EMOZIONI SONO LEGATE A PERSONE CHE HANNO DATO UN CONTRIBUTO SENZA CONOSCERMI.NON E' IL CONTRIBUTO CHE SUSCITA EMOZIONE MA CIO' CHE ALCUNE PERSONE HANNO DENTRO D I LORO E SENZA TROPPE PAROLE SCRITTE LETTE E POI NON MESSE IN ATTO AIUTANO IL PROSSIMO.LE EMOZIONI SONO LEGATE A PERSONE CHE HANNO DATO UN AIUTO SENZA CHIEDERE SPIEGAZIONI E AVENDO A LORO VOLTA PROBLEMI GRAVI.UNA DELLE EMOZIONI PIU' FORTI PER ME E' STATA LA TELEFONATA DI UN AMICO E IN QUESTO CASO MI PERMETTO FARE NOMI : LUCIANO CIABOCCO.ERA PREOCCUPATO E DISPIACIUTO PER ME,NEMMENO UNA DOMANDA CHE POTESSE METTERMI IN IMBARAZZO E MI HA DETTO CHE L'UNICA COSA CHE POTEVA IN QUEL MOMENTO ERA PARLARE CON ME QUALCHE ATTIMO AL TELEFONO E PREGARE.LUCIANO ERA UNA PERSONA VERA SINCERA E LO E' ANCORA.POCHE PAROLE MA DETTE CON IL CUORE MI HANNO FATTO SENTIRE MOLTO MEGLIO.FORSE, ANZI SICURAMENTE ERA QUESTO CHE INTENDEVA ALFREDO.IL MIO PROBLEMA NON E' UNA QUESTIONE DI STATO,NON E' LEGATA AD UN NOME (IN QUESTO CASO IL MIO) NON VUOLE ESSERE UNA SCUSA PER ADDITARE LE PERSONE E APRIRE DIBATTITI FORSE PER I CREDENTI POTREBBE ESSERE STAT SOLO UNA PROVA A CUI LI AVEVA SOTTOPOSTO IL SIGNORE E OGNUNO DI LORO NON DEVE DARE CONTO NE' A ME NE AD ALFREDO O GENNARO MA SOLO A LUI. QUESTA NON VUOLE ESSERE UNA PATERNALE NON SONO IN GRADO DI POTERLE FARE VOLEVO SOLO DOPO AVER SEGUITO IL BLOG IN QUESTI GIORNI E AVER PARLATO CON ALCUNI AMICI AL TELEFONO DIRE LA MIA,UN ABBRACCIO E UN SALUTO A TUTTI . . . .TUTTI.