giovedì 22 novembre 2007

facciamoci quattro risate

Caro figlio, ti scrivo queste poche righe perché tu sappia che ti ho scritto. Se ricevi questa lettera, vuol dire che è arrivata, se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimando. Tuo padre ha letto sul giornale che lo più degli incidenti capitano entro un chilometro dall’abitazione, così abbiamo traslocato più lontano. Il tempo qui non è male. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per tre giorni, la seconda per quattro. Per la giacca che mi hai chiesto, tuo zio Piero m’ha detto che spedendola coi bottoni sarebbe costato caro per il peso dei bottoni. Allora l’ho staccati. Se pensi di riattaccarli, te l’ho messi nella tasca interna. Tuo fratello Gianni ha fatto una sciocchezza con la macchina: è sceso e ha chiuso dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa a prendere il secondo mazzo, così anche noi siamo potuti scendere dalla macchina. Se vedi Margherita salutamela, se non la vedi non dirle niente. Adesso ti saluto, devo correre all’ospedale: tua sorella sta per partorire, non so se sarà maschio o femmina, perciò non so dirti se sarai zio o zia. Un forte abbraccio dalla tua mamma che ti vuole tanto bene. p.s. scritta da un carabiniere

Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving Day)

OGNI OCCASIONE E' BUONA PER RINGRAZIARE DIO

Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving Day)

Questa storica tradizione cristiana risale all'anno 1623. Quando fu effettuato il raccolto nel novembre 1623 William Bradford, Governatore della Colonia fondata dai Padri pellegrini, a Plymouth, nel Massachuusetts, emise l'ordine:
"Tutti voi Pellegrini, con le vostre mogli e i vostri piccoli, radunatevi alla Casa delle Assemblee, sulla collina... per ascoltare lì il pastore e rendere Grazie a Dio Onnipotente per tutte le sue benedizioni."

Il Proclama del Presidente Washington per il Thanksgiving del 1789

"Poiché è il dovere di tutte le Nazioni riconoscere la provvidenza di Dio Onnipotente e obbedire alla sua volontà, di essere grati per i suoi benefici e di implorare umilmente la sua protezione e il suo favore – e poiché entrambe le Camere del Parlamento mi hanno chiesto, attraverso la loro Commissione congiunta, “di raccomandare al Popolo degli Stati Uniti una giornata di pubblico ringraziamento e preghiera da osservare riconoscendo con cuori grati i molti segnati favori di Dio Onnipotente, in modo particolare dando loro l’opportunità di stabilire pacificamente una forma di governo per la loro sicurezza e felicità.
Adesso io raccomando e stabilisco che giovedì 26 novembre prossimo sia dedicato dalla Gente, dal Popolo di questi Stati al servizio di quel grande e glorioso Essere, che è l’Autore benefico di tutto il bene che è stato, che è o che sarà.
Che noi possiamo allora unirci tutti nel rendere a Lui i nostri grazie sinceri ed umili.

Si tratta di una ricorrenza storica di cui pochi sono a conoscenza del reale significato.

mercoledì 21 novembre 2007

ricette

Sono tornato da pochi minuti dal lavoro, non sapendo cosa fare, avendo oggi sfogliato le pagine dei vari commenti, ho visto che Alfredo voleva le dosi di quella ricetta da me inviata a Sandra e poi pubblicata.
vi premetto che io lavoro ad occhio non uso la bilancia ma cerco di darvele ugualmente:
200g di spinaci cotti e strizzati
300g di farina bianca
1uovo intero
latte q.b.
Mettere gli spinaci nel robot e farli diventare una pourea
aggiungerci l"uovo la farina e il latte e rimpastare ottenendo un impasto ne duro ne molle, se vi risultasse duro aggiungerci un di latte se molle un di farina.
portare ad ebbolizzione acqua salata e con l"aiuto di un cucchiaio fate delle mezze lune che metterete nell"acqua quando bolle i strangolapreti li fate mentre bolle l"acqua, quando vengono a galla li mettete nel burro fuso e salvia precedentemente fuso , una spolverata di parmmiggiano o pecorino romano e buon appetito
fatemi sapere se vi sono piaciuti

23 Novembre 1980..... 27 anni dopo

Oggi, guardando il calendario ho pensato a quella data così triste. Per un attimo ho rivissuto tutto, come in un film dove luoghi ed interpreti erano molto chiari, ero insieme a tanti di voi, a Casoria. Ricordate?
Avevo allora 23 anni e frequentavo la Comunità di Soccavo.
Dei giorni immediatamente dopo la terribile scossa ricordo il nostro impegno nella raccolta di viveri medicine vestiti e coperte che facevamo girando tutta Soccavo utilizzando un megafono posizionato sulla mia vecchia fiat 500. I locali della Comunità utilizzati come magazzino, la Fiesta di Gaetano che faceva da spola quando lui era "di festa", la tenda a Montoro inferiore, i ragazzi di via Giustiniano che si aggregarono immediatamente a noi, il padre di Marcello che ci faceva avere i camion comunali per portare quanto raccolto in Irpinia, le nottate in bianco per raccogliere, pianificare, organizzare, consegnare.
Era la grande opportunità, quella di manifestare e realizzare il Cristianesimo, tutti noi al servizio degli altri, con la forza, con il sudore, con l'impegno, con l'amore che Dio aveva messo nei nostri cuori.
Grazie a Dio la cogliemmo, immediatamente!
CHE SQUADRA RAGAZZI!
Ripensando a tutto quello che abbiamo fatto INSIEME ho adesso, in questo momento, un nodo alla gola. Ringrazio sempre Iddio per quello che eravamo e per quello che siamo ancora oggi!
E' un anniversario molto triste che però mi permette di rivivere il tutto di nuovo, insieme a voi. Ho voluto ricordare a me stesso quel fantastico periodo e, solo al pensiero che avevamo tutti poco più di venti anni, ringrazio Iddio per la ricchezza dei valori che ha messo nel mio e nel vostro cuore fin da giovanissimi.
Avrei piacere che ognuno di voi commentasse questo post con un suo personale ricordo o aneddoto risalente a quei giorni. Dio benedica sempre ognuno di noi.

Richiesta

Amici mia Moglie vi chiede di pregare per suo padre.
Ieri sera ho ricevuto la notizia non edificante, il tumore che aveva tolto alla gola è ritornato con forza, dovrebbe fare un intervento lungo per prolungargli un pò la vita ma è difficile che possa farcela ha sopportarlo all"eta di 82anni. un Grazie per quanti vorrano pregare per lui, e per noi in questo momento.
Luciano

LA RICERCA DELLA FELICITA'


LA FELICITA' E' COME UNA CHIMERA PIÙ LA INSEGUI E PIÙ S' ALLONTANA, LA PUOI CERCARE DA MATTINA A SERA ,TI AFFANNI ED ESSA CORRE PIÙ DI TE . MI SONO CHIESTA TANTE VOLTE INVANO MA DOVE VAI A FINIR Felicita ?E NON T'ACCORGI CHE ESSA E' A TUA PORTATA E' AL TUO FIANCO ACCANTO A TE VICINA. E ALLORA A COSA SERVE CORRERE INVANO, SE STAI INSEGUENDO SOLO UNA CHIMERA .FERMATI E SORRIDI ALLA VITA LA FELICITA' E' ALLA TUA PORTATA BASTA CHE TU ALLUNGHI LA MANO E COME UN FIORE ,TU L'HAI COLTA GIÀ.

martedì 20 novembre 2007

Grazie per gli auguri!

Grazie di cuore a tutti gli amici di mia madre, ma adesso anche amici miei, grazie per gli auguri affettuosi che mi avete dato per il mio compleanno. Mia madre si e' commossa quando si e' resa conto che oggi diventavo maggiorenne. Grazie per le vostre benedizioni; gia' le sento. Un saluto particolare a Marcello e famiglia che mi conoscono da bambino. Ho apprezzato molto anche la cartolina virtuale di Gennaro e Silvana. a proposito sono fiero di assomigliare a mia madre....mi sento italiano.Un saluto a voi tutti
Robert Francis Kalina

lunedì 19 novembre 2007

Mio figlio Robert Francis 18 anni


Voglio condividere la mia gioia, ma anche un po' di tristezza con voi. Il mio cucciolotto oggi compie 18 anni! Marcello, Susi ve lo ricordate sulla spiaggia piccoletto con Giovanni? Ma allora e' vero che il tempo passa. Amici aiutatemi a superare! :-( Mio figlio maggiorenne! Che dite mi somiglia? Tutto italiano vero? Lui ama il Signore e vorrebbe servirlo con la musica, studia voce, pianoforte e percussioni. Vorrebbe laurearsi in Business. Ecco questo e' Robert! Buon Compleanno cucciolotto mio! Amici ricordatevi che siete tutti nel mio cuore! Baci Sandra

AD ALFREDO E A TUTTI VOI

OGNI UNO DI NOI E' UN DONO CHE DIO HA FATTO ,ALL'UNO E ALL'ALTRO ,SIAMO PREZIOSI PER DIO E PER GLI ALTRI.IO RINGRAZIO PERSONALMENTE DIO DI AVER CONOSCIUTO AD AGEROLA TUTTI VOI O QUASI TUTTI PERCHE' C'E NE MANCAVANO PARECCHI CHE ANCHE DESIDEREREI CONOSCERE.PARECCHI LI HO CONOSCIUTI A CASERTA E POSSO DIRE CHE SIETE UNA BELLA SQUADRA .COME SCRISSI AD ALFREDO SOTTO AL MIO POST LA COSA CHE Più MI GRATIFICA è QUELLA DI INCORAGGIARE I MIEI SIMILI E QUESTA COSA E', E RIMARRÀ' UN PUNTO FERMO NELLA MIA VITA ,CHIEDO SCUSA SE A QUALCUNO E' PARSO ALTRIMENTI MA COME DISSI PRECEDENTEMENTE CONOSCENDO GAETANO E AMANDOLO SIETE ENTRATI ANCHE VOI A FAR PARTE DELLA MIA VITA E DELLA NOSTRA FAMIGLIA VI ACCETTO TUTTI COSI' COME SIETE .ATTRAVERSO IL BLOG E ANCHE L'EMAIL SI SONO FORMATI DEI BEI LEGAMI DI AFFETTO .E' MIA INTENZIONE SCRIVERE IN PRIVATO ANCHE CON ALTRI,( CHI LO DESIDERA ME LO FACCIA SAPERE) .RINGRAZIO ALFREDO E TUTTI QUANTI GLI ALTRI UN SALUTO AFFETTUOSO ANNAMARIA E GAETANO

Bloopers di Agerola! Momenti da ricordare!

video

VI VOGLIO BENE, SANDRA

domenica 18 novembre 2007

Si puo essere amici per sempre

Ieri ho visto tramite web Luciano Minopoli, nel vederlo dopo 30 anni, anche se cambiato un po' come tutti noi, dopo pochi istanti ho incominciato a vedere lo stesso Luciano di tanti anni fa. Nelle sue parole c'era tanto desiderio d rivedere e abbracciarci tutti, ma la cosa che mi ha toccato di piu' e' quando ha detto che desiderava stare con noi e spezzare il pane insieme. Immediadatamente la mente mi ha riportato ai nostri incontri, infatti sono andata a riguardarmi le foto che Marcello ha messo sul blog , poi non vi dico che effetto mi facevano quelle canzoni di sottofondo, ha smosso in me nuovamente i ricordi e quindi sono stata messa di nuovo di fronte all'evidenza che voi tutti siete importanti per me. Ho anche riguardato il filmino di Agerola, lo so che eravamo sinceri e che ci vogliamo bene. Ma anche tanti anni fa ci volevamo bene, e nonostante tutto ci siamo allontanati. Non rifacciamo lo stesso sbaglio, abbiamo fatto tanto per ritrovarci.. Voi tutti che leggete il blog e ci seguite, nessuno ha detto che dovete essere solo telespettatori, impegnatevi ad essere anche voi dei protagonisti. Fra non molto verra' Natale, tutti dovrebbero diventerare piu' buoni. O No? :-)
Si puoBaci a tutti Sandra

PENSIERI...


Il fatto di cadere e di rialzarti, di seguire un sentiero e di doverlo abbandonare, di imbatterti nella sofferenza e doverla accettare, non chiamarla avversità, ma
SAGGEZZA
Il fatto di sentire la mano di Dio e di saperti impotente, di prefiggerti una meta e di doverne conseguire un'altra, di fuggire da una prova e di doverla rincontrare, di progettare un volo e di doverlo interrompere, di avanzare e di non arrivare non chiamarlo castigo, ma
INSEGNAMENTO
Il fatto di vivere giornate radiose e giornate tristi, momenti di solitudine e momenti di compagnia, non chiamarlo routine ma
ESPERIENZA
Il fatto che i tuoi occhi vedano e le tue orecchie odano, che il tuo cervello funzioni e le tue mani siano agili, che la tua anima irradi sentimenti, che il tuo cuore ami, non chiamarlo potere ma
MIRACOLO