sabato 26 luglio 2008

La luce del tuo amore

video
"Tu o Signore illumina il mio cammino, grazie del tuo amore per me, ogni giorno guida i passi miei e fa' che non mi smarrisca nel buio della notte, sei tu la stella del mattino ed io solo te voglio guardar".
Video messo da Franca Maturanzio...
Pensiero di Annamaria...

venerdì 25 luglio 2008

Vivere è...



Voglio ringraziarti Signore,
per il dono della vita;
Ho letto da qualche parte
Che gli uomini hanno un’ala
Soltanto:
possono volare soltanto rimanendo
abbracciati.
A volte nei momenti di
Confidenza,
oso pensare,Signore,
che tu abbia un’ala soltanto,
l’altra la tieni nascosta,
forse per farmi capire
che tu non vuoi volare senza di me;
per questo mi hai dato la vita;
Perché io fossi tuo compagno di volo,
insegnami, allora, a librarmi con
te.
Perché vivere non è trascinare la
Vita,
non è strapparla, non è
rosicchiarla,
vivere è abbandonarsi come un gabbiano
all’ebbrezza del vento,
vivere è assaporare l’avventura della libertà,
vivere è stendere l’ala, l’unica ala,
con la fiducia di chi sa di avere nel
volo
un partner grande come
te, Signore,
tu mi hai dato il compito
di abbracciare anche il fratello
e aiutarlo a volare.
Ti chiedo perdono perciò,
per tutte le ali che non ho aiutato
a distendersi, non farmi più passare indifferente
vicino al fratello che è rimasto con
l’ala, l’unica ala,
inesorabilmente impigliata nella,
rete della miseria e della
solitudine
e si è ormai persuaso
di non essere degno di volare con Te.
Soprattutto per questo fratello dammi,
o Signore un’ala di riserva.




L'AMORE...FACCIAMO L'AMORE NON LA GUERRA

soldato[1]

LA PAROLA PIU' USATA DA MILLE GENERAZIONI OGGI HA PERSO TUTTO IL SUO VALORE E SIGNIFICATO! QUESTA VIGNETTA GAETANO L' HA TROVATA SUL COMPUTER E' MOLTO SIMPATICA E SFIZIOSA ED ANCHE MOLTO SIGNIFICATIVA,LA METTO DITEMI COSA NE PENSATE !!!

Che fantastica storia e' la vita

video

"E quando pensi che sia finita è proprio allora che comincia la salita..."Proprio quando la nostra vita sembra vuota, priva di significato e costellata di numerose difficoltà, arriva quell'evento che ti sconvolge e che ti fa rimettere in gioco. Perchè la vita è così..., salite ,discese, alcune ripide, altre meno, ma di pianure.. quasi sempre poche...

I disegni di Dio per la nostra vita sono sempre in positivo…quello che oggi sembra un momento "difficile" sarà domani il tratto caratteristico e particolare di un affresco ancora più grande e bello visto nell'insieme.

Pubblicato da Franca Maturanzio a 5.37

Etichette: riflessioni

giovedì 24 luglio 2008

La vita è così

Stasera ho ricevuto una telefonata da Gennaro che mi informava del fatto che il papà di Enzo Cangiano è passato. Ho chiamato Enzo per esprimergli le mie personali condoglianze. Spero di poterlo vedere ed abbracciare al più presto. Ricordo Enzo con tanto affetto, un ragazzo serio, preciso e sincero. Insieme a me lo ricorderete in tanti. Speriamo di poter avere con lui qualche pomeriggio insieme. Dio ti benedica Enzo e sincere condoglianze.

Essere consolati per poter consolare (per Anna)

Il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo,il Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione...ci consola... affinché mediante la consolazione con la quale siamo noi stessi da Dio consolati,possiamo consolare quelli che si trovano in qualunque afflizione. 2 Corinzi 1:3-4
Anna scusami, noi non ci conosciamo ma attraverso Luciano e come se ti conoscessi da tanti anni.
ni è venuto spontaneo dopo aver letto il messaggio quodidiano del mio calendario e ho potuto atraversare la nostra vita passata piena di insidie e sofferenze (come tu stai attraversando) se non fosse stata per la sua opera il suo aiuto noi non eravamo adesso qui a dirti queste cose Ti dico solo una cosa vai avanti nella vita e se ti riesce sforzati di affidarti al Signore.
Il grande predicatore inglese C H.Spurgeon passò dei brutti periodi di depressione legati a gravi problemi di salute.QUELL'uomo di Dio che poteva predicare l'Vangelo e coinvolgere i suoi uditori con grande potenza,arrivò a dire di se stesso:Ero cosi ammalato che il mio Spirito affondo in me e dovetti gridare a Dio dalla profondità dell'abisso.Tali accessi di depressione intralciano il suo ministero.Ma Spurgeon ritenne che Dio lo formasse perché potesse comprendere ed aiutare le persone afflitte dagli stessi problemi.Ho potuto,Più di un centinaio di volte portare conforto ai miei fratelli e sorelle nella fede che erano nella mia condizione,unicamente parche io stesso avevo sperimentato il loro profondo scoraggiamento.
Sentirsi compresi,compresi da altri che hanno conosciuto la stessa sofferenza (lutto,malattia o altre prove),è un grande conforto le parole che queste persone trovano sono piu giuste,suonano piu vere,l'aiuto portato e piu appropiato.E il credente che ieri ha ricevuto un Conforto speciale da parte del Signore Gesù Cristo in una determinata circostanza saprà portare questo incoraggiamento a chi,oggi conosce la stessa sofferenza parlare,o tacere,o piangere con chi piange la camera del malato, la casa del lutto,sarà come visitata dal Dio di ogni consolazione,con la mediazione di un suo figlio che Dio ha consolato in passato.Sarà come perle di rigiada sparse su terra arida.
Un sincero saluto da parte mia e sicuramente anche di Luciano ti Auguro una piccola permanenza in ospedale e una veloce guariggione da poter vivere felicemente con tutta la famigli Ciao

mercoledì 23 luglio 2008

Partire


Ormai per tutti sono conosciuta come la brava "maestrina", come dice l'anonimo,che vi elargisce frasi bellissime...quasi per dire :"Guardate come sono brava...!!!"

Non è così miei cari amici...ogni volta che vi scrivo qualcosa è perchè "quel pensiero o quella parola"mi hanno fatto capire quanto sono mancante. In questi giorni ho avuto tante preoccupazioni e tanti pensieri...lo sgomento e la depressione cominciano a prevalere su tutto e allora esisti solo tu, con il tuo problema che sembra il più grave di tutti.

In questi momenti buii dimentichi gli altri e ci sei solo "TU"

...proprio in uno di questi momenti ho letto queste parole che desidero condividere con voi:


PARTIRE


Partire è uscire da sè...

Partire è smettere di girare attorno a noi...

come se fossimo al centro del mondo.

Partire è non lasciarsi chiudere

dal piccolo mondo cui apparteniamo:

L'umanità è più grande, è essa che dobbiamo servire.

Partire è aprirci agli altri, scoprirli, farci loro incontro,

aprirci alle idee, anche a quelle diverse,

avere il fiato di un buon camminatore:

Felice chi comprende e vive questo pensiero:

"Se non sei d'accordo con me, tu mi fai ricco."

Un buon camminatore sa che il grande viaggio è quello della vita.

Beato chi si sente eternamente in viaggio

e in ogni prossimo vede un compagno desiderato.

Un buon camminatore si preoccupa dei compagni stanchi.

Li prende dove li trova.

Li ascolta con amore, ridà loro coraggio per il cammino.

Andare avanti solo per andare avanti non è vero camminare.

Camminare è andare verso qualche cosa;

è prevedere l'arrivo.

Partire è mattersi in marcia.

E' aiutare gli altri a cominciare la stessa marcia

per costruire un mondo più giusto e umano.



Partire...ricordando a me stessa e a tutti voi che si può partire "anche restando a casa"...!!!


Per Anna

...nella solitudine, nella malattia, nella confusione, la semplice conoscenza dell'amicizia rende possibile resistere, anche se l'amico non ha il potere di aiutarci.
E' sufficiente che esista.
L'amicizia non è diminuita dalla distanza o dal tempo, dalla sofferenza o dal silenzio.
E' in queste cose che essa mette più profonde radici.
E' da queste cose che essa fiorisce.
Pam Brown


Cara Anna,
preghiamo per te...ti stiamo vicina...
TI VOGLIAMO BENE!!!!

Auguri Anna

Ieri Anna e' stata ricoverata ed oggi dovrebbe subire l'intervento.
FORZA ANNA, ti siamo tutti vicino.

lunedì 21 luglio 2008

Avete loro notizie?

Nel pieno rispetto della privacy, mi chiedevo stasera come stanno alcune persone che noi tutti conosciamo. Ho saputo che Marcello e Susy hanno accompagnato il figlio Giovanni a Chicago dove si fermerà per continuare gli studi. Voi sapete niente al riguardo? Di Gigi non ho più avuto notizie si può dire da Agerola, tranne qualche contatto "di striscio", poi oi sarebbe Claudio e tanti altri ancora.
Semplicemente quelli del gruppo giovanile di Soccavo anni '70!
Sarebbe bello se possiate farci sapere che fine avete fatto e se ancora vi ricordate di noi. Io di voi mi ricordo e come. Vi ricordo e vi saluto!

GRAZIE!!!!!!!!!!

VOLEVO RINGRAZIARE GENNARO E ALFREDO PER AVERMI FATTO RIFLETTERE.HO SICURAMENTE QUALCHE PREGIO MA ANCHE TANTI DIFETTI.TRA QUESTI SPICCA L'IMPULSIVITA'.HO FATTO UN PO' DI CONFUSIONE TRAENDO CONCLUSIONI SBAGLIATE SU ALCUNE PERSONE,E NON HO ESITATO A A COMMENTARE E POSTARE COSE UN PO' SGRADEVOLI.NON E' UN MOMENTO FACILE E QUESTO SICURAMENTE ACUISCE IL MIO DIFETTO E IL MIO SISTEMA NERVOSO CHE IN QUESTO PERIODO E' MOLTO PROVATO.DOMANI VADO IN OSPEDALE,SONO AGITATA IMPAURITA E ANCHE A CASA PERDO FACILMENTE LA PAZIENZA.L'INTERVENTO E' SOLO IL FANALINO DI CODA DI TUTTI I PROBLEMI CHE HO IN QUESTO MOMENTO.I MIEI FIGLI SI LAMENTANO RIVOGLIONO LA MAMMA CHE HANNO SEMPRE AVUTO E NON LA DONNA QUASI ISTERICA CHE STO' DIVENTANDO,NON VOGLIO ESSERE COSI NON MI PIACE NON MI SOPPORTO.PIANGO SENZA APPARENTE MOTIVO,STRILLO COME UN'OSSESSA PER QUALUNQUE SCIOCCHEZZA.SOPPORTATEMI ANCHE VOI.STAMATTINA LINA MI HA MANDATO UN MESSAGGIO IN CUI MI CHIEDEVA SE E QUANDO POTEVANO VENIRE A TERNI LEI INSIEME A FRANCA ED ANNAMARIA.MI SONO COMMOSSA.ANCHE MENTRE SCRIVO QUESTO POST PIANGO PERCHE' IL BISOGNO DEGLI AMICI DELLE PERSONE CHE CI VOGLIONO BENE E' CONTINUO.VI ABBRACCIO TUTTI CON TANTISSIMO AFFETTO.PENSATEMI.

domenica 20 luglio 2008

Volevo dire ad Anna..... ed a tutti

Ho scritto un commento al post di Anna ed ho pensato di pubblicare insieme ad esso anche un post, semplicemente per dire qualcosa oltre che ad Anna e tutti quanti voi.

Cara Anna,
tu sai quanto io e tutti noi siamo dispiaciuti per la tua situazione, riguardo poi l'atteggiamento che assumiamo di fronte alle vicissitudini della vita beh, ognuno di noi ha credo una reazione diversa.
Io personalmente credo immensamente nel valore dell'amicizia, i miei amici sono bianchi e neri, fascisti e comunisti, religiosi ed atei, credenti e non.
Io so che esiste una diversità di reazione di ognuno di loro di fronte ad uno stesso argomento che magari vado a proporre. Li amo ugualmente, essi sono i miei amici, li amo anche nella diversità.
Queste è la vera amicizia.
Poi ci sono le esperienze personali di vita vissuta , vedi ad esempio la testimonianza di Annamaria, così forte, così bella, ricca della presenza di Dio. Annamaria ne è la padrona, l'esperienza è sua, lei ne parlerà sempre, al mondo intero, fà parte di Lei, è lei. Io ho fatto esperienze magari simili, ma diverse, ognuno ha le sue storie da raccontare.
Tu non sei una pecora nera, sei semplicemente diversa, come lo è ognuno di noi.
Non sei fuori luogo, qui nessuno è fuori luogo, siamo solo unici, nella nostra essenza. Siamo poi alla fine amici, amici e basta. Credo che il blog manifesti una forte laicità, non appartiene a nessuna Comunità, a nessuna organizzazione grazie a Dio.
QUI NESSUNO E' FUORI LUOGO!
Siamo diversi, ecco forse perchè riusciamo ad essere amici, proprio perchè siamo diversi. Se fossimo tutti uguali saremmo una associazione, un club, ma grazie a Dio siamo uniti dall'unico valore, amicizia.
E' poi vero e bisogna dirlo, che siamo stati accumunati in virtù di una esperienza cristiana avvenuta molti anni fa, esperienza che ha lasciato in ognuno di noi un forte segno, non possiamo dimenticare che Dio un giorno ci ha uniti tutti, poi è passato del tempo, le esperienze sono state diverse ed ecco che oggi siamo di nuovo qui, nella nostra diversità, con i nostri problemi, con le nostre differenze, con la nostra fede.
Siamo diversi, ma siamo amici, cerchiamo di volerci bene tutti nel rispetto altrui.
Un caro saluto.

cosa pensa di noi........

Cara Anna ,credo che la risposta al tuo post "getto la spugna"tu la sai gia',perche' in te ci e' gia' il seme della verita'.non ti scoraggiare,la vita ti risrervera altre sorprese,belle e brutte,e' fatta cosi',e' che noi ci portiamo dietro gli errori nostri come persone e quelle dell'umanita' completa.ognuno di noi e' chiamato a fare un cammino piu' o meno tortuoso,irto di ostacoli e spine,pieno di belle cose,che so' se pensiquando sono nati i figli tuoi,quando tui sei sposata,poi ci sono dolori e qqesto non voglio ricordartelo,bastano gia' le sofferenze che hai avuto,ti dico solo una cosa "STAI in ASCOLTO con il cuore,interrogati,fai domande anche forti verso chi sai,non ti chiedere degli uomini come reagiscono,ognuno stima le proprie avversita' piu' insormontabili di quelle degli altri, non lasciarti andare,sii forte,lo puoi,e poi ci SIAMO NOI che e' vero siamo lontani ,ma puoi sempre trovarci ad ascoltarti,c'e' un legame che e' piu' forte di tutto,il legame dell'AMORE,TI LASCIO CON UN VERSETTO, non per essere retorico,ma per confermarti quanto tu hai chiesto nel tuo post "getto la spugna" :NON CHI DICE SIGNORE ,MA CHI FA' LA VOLONTA DEL PADRE MIO".Ciao .